News ed eventi

L’associazione pattugliatori e pattugliatrici ricorda Guerino Manciana e cerca volontarie e volontari

Le volontarie e i volontari dell’associazione di pattuglia scolastica garantiscono la sicurezza ai passaggi pedonali per le bambine e i bambini di Losone.

Sarà capitato a tutti di incrociare ai passaggi pedonali di Via Mezzana o Via Locarno delle piccole fiumane di bambine e bambini che attraversavano la strada.

 

A Losone, infatti, 7 allieve e allievi su 10 raggiungono la Scuola elementare a piedi, in bicicletta o in monopattino. Se vi aggiungiamo anche le ragazze e i ragazzi della Scuola media e quelli più piccoli dell’Infanzia, significa che ogni giorno sono centinaia i giovanissimi che si spostano avanti e indietro dal complesso scolastico losonese, uno dei più grandi del Canton Ticino con quasi 1’000 allieve e allievi.  

 

Per rendere lo spazio stradale maggiormente a misura di bambina e bambino il Comune di Losone ha avviato nel 2015 la stesura del Piano di mobilità scolastica comunale. Negli ultimi anni è stato, quindi, possibile intervenire nei punti più sensibili per migliorare i principali percorsi battuti dai più giovani. Dossi in asfalto, marciapiedi passanti, piste ciclabili e altre misure infrastrutturali hanno già dimostrato di essere fondamentali per garantire la sicurezza di chi si sposta a piedi o in bicicletta.

 

Tuttavia, gli attraversamenti lungo le vie più trafficate di Losone richiedono una particolare attenzione. Per aiutare le bambine e i bambini ad attraversare la strada in totale sicurezza nel 2017 il Comune ha introdotto, su stimolo del Consiglio comunale, un servizio di pattuglia scolastica composto da volontarie e volontari.

 

Da diversi anni la loro è una presenza ormai familiare in Via Locarno e Via Mezzana dove regolano il traffico vestiti di giallo e azzurro e con in mano la paletta con il segnale di divieto.

 

In ricordo di Guerino Manciana

Le pattugliatrici e dei pattugliatori sono coordinati dall’Associazione Pattugliatori Volontari di Losone (APVL) e sono una squadra particolarmente affiatata. Quest’anno il gruppo è andato insieme a visitare il pittoresco villaggio di Scudellate, in cima alla Valle di Muggio, nell’estremità più meridionale del Ticino.

 

“Era il luogo di origine di Guerino Manciana,” ha spiegato Virgilio Congiu, amministratore dell’associazione, ricordando l’amico e collega pattugliatore scomparso da poco dopo una malattia. “Nel 2021 aveva proprio proposto una visita lì, ma, purtroppo, si è ammalato. Questa gita l’abbiamo organizzata per ricordarlo.”

 

Quasi una ventina di membri dell’APVL hanno partecipato a quel viaggio commemorativo. Oltre ad aver ammirato quello che nel 2014 la “Fondazione svizzera per la tutela del paesaggio” ha dichiarato essere il più bel paesaggio svizzero, il gruppo ha reso omaggio al loro collega di fronte all’Osteria Manciana, di cui Guerino era stato a lungo proprietario.

 

“La sua cortesia e la sua presenza resteranno per sempre nel nostro cuore e in quello delle tante bambine e bambini che ogni giorno con gentilezza e premura aiutava ad attraversare la strada,” ha concluso Congiu.

 

Alla ricerca di nuove volontarie e volontari

Per poter assicurare la copertura di tutte le fasce orari d’inizio e fine delle lezioni e consentire il necessario ricambio nei turni, l’Associazione Pattugliatori Volontari di Losone (APVL) è sempre alla ricerca di nuove volontarie e volontari. Guerino si era offerto volontario, quando aveva ormai già superato i 70 anni. Non è, quindi, mai troppo tardi per impegnarsi a favore della comunità.

 

Per annunciarsi o avere maggiori informazioni si può contattare, oltre che Virgilio Congiu (079 251 78 76), anche la presidente dell’associazione: Monika Ghiggi (079 370 29 82).

Giovedì 29 Dicembre 2022Ritorna
 

Torna su